“Il mare nasconde le stelle” di Francesca Barra

il mare nasconde le stelle cover

Francesca Barra e Remon, il ragazzo venuto dalle onde, ci raccontano la sua storia ne Il mare nasconde le stelle. Sapete leggere con il cuore? Il mare nasconde le stelle: un libro molto, molto importante Sull’ultimo libro di Francesca Barra ci sarebbero tantissime cose da dire. Ma ne dico una soltanto, in cui credo profondamente con tutta me stessa. Ci credo così tanto che la difenderò finché avrò fiato per parlarne ed energia per scriverne. Il mare nasconde le stelle (2016, Garzanti) è un libro importante. Affermazione banale? Può darsi,…

“I giorni della cagna” di Daniele Autieri

Droga e criminalità: una storia di mafia tra Caracas e Roma   Per un appassionato di narratori americani come Don Winslow e per un appassionato di storie di mafia italiana (anche recenti e televisive, da Romanzo Criminale a Gomorra) – spesso due tipologie di lettori molto differenti – I giorni della cagna (Rizzoli, 2016) di Daniele Autieri, giornalista di Repubblica nato nel 1977, non può passare nell’indifferenza. Infatti il volume, corposo, quasi 500 pagine, contiene tutti gli elementi dei generi citati, mischiati e rimischiati alla fine in maniera consapevole e moderna. Il…

“Il cartello” di Don Winslow

Il cartello di Don Winslow La droga del Messico e i fantasmi dell’occidente   Il Cartello di Don Winslow, scrittore e registra teatrale e televisivo statunitense, di New York, si apre con la dedica a più di 100 giornalisti assassinati o scomparsi in Messico soltanto nel tempo di scrittura del libro. Su Repubblica il 10 gennaio di quest’anno lo stesso Winslow denuncia la morte di più di 100 sindaci dal 2005 al 2015, colpevoli soltanto di non essere allineati ai cartelli della droga, fra cui fa scalpore ancora la recentissima…

“Mar del Plata” di Claudio Fava

Difendere la libertà a ogni costo. L’Argentina di Videla, il rugby e l’amicizia nella (vera) storia del Mar del Plata, raccontata da Claudio Fava   “Sarà una carneficina, Raul” “Non abbiamo fatto nulla” “Avete vent’anni. Vi ammazzano perché non conoscono i vostri pensieri e questo li fa impazzire”   Argentina, 1978, una nazione in balia di un regime criminale e sanguinoso. È qui che si svolge la vicenda narrata in Mar del Plata da Claudio Fava, giornalista, scrittore e politico, sceneggiatore del film I cento passi. È la vera storia del Mar…

“Tempo di seconda mano” di Svetlana Aleksievič

tempo di seconda mano

L’Urss e la storia del congedo dall’epoca sovietica raccontata agli Europei da Svetlana Aleksievič   Era l’agosto del 1991 quando ci fu il cosiddetto “Putsch di agosto”, così chiamato dagli stessi sovietici, il colpo di stato organizzato da alcuni membri del governo per deporre Michail Gorbacev e ristabilire il recente ordine che si stava sgretolando dopo le riforme avviate dalla perestrojka. El’cin, Boris Yeltsin, mentre Gorbacev era in vacanza a Foros in Crimea, guidò la rivolta contro il Putsch e presto si prese tutti i vantaggi della reazione popolare conquistando la…

“Sottosopra” di Milena Agus

“Ma quali sono le cose normali?” le chiesi. […] “Quelle dove il sotto è sotto e il sopra è il sopra!”   C’è un sacco di bellezza racchiusa in questo romanzo: la bellezza della diversità. Ma in fondo che altro è la diversità se non un modo diverso, appunto, di essere normali? Milena Agus racconta proprio questo in Sottosopra. Un libro destinato a prenderti dalle prime pagine. Anzi, già dalle prime righe. Il romanzo è ambientato, tranne qualche breve escursione all’esterno, in un palazzo di Cagliari dove abitano persone speciali…

“Aspettando Godot” di Samuel Beckett

  Siamo contenti. E che facciamo, ora che siamo contenti? Aspettiamo Godot.   Aspettando Godot è una pièce in due atti che non smette mai di affascinare. Tutto ruota attorno alla figura di Godot. Eppure, Godot non compare mai sulla scena. Ad attendere il suo arrivo, due uomini vestiti di stracci: Vladimiro ed Estragone. Volendo, la trama della pièce – anche se di trama non è molto corretto parlare, in fondo – può essere riassunta così, in queste poche righe. Tutto qui? Tutto qui. Ma solo all’apparenza. Il lettore-spettatore attento, in realtà, dovrebbe essere in grado…