“Zagreb” di Arturo Robertazzi

«Non posso. Molti dei miei amici sono dei loro! Tutto questo…» esito non riuscendo a pronunciare le parole «… tutto questo non ha senso!» Arturo Robertazzi ambienta la vicenda narrata in Zagreb durante la guerra serbo-croata, scoppiata a seguito della dichiarazione d’indipendenza della Croazia, proclamata il 25 giugno 1991, pur non facendo mai diretto riferimento a fatti realmente accaduti entro il contesto della guerra né a quale dei due schieramenti – se a quello serbo o a quello croato – appartiene il protagonista, che narra in prima persona senza mai…

“Bianca come il latte, rossa come il sangue” di Alessandro D’Avenia

tutto quello che Beatrice sta perdendo io lo devo vivere non solo per me, ma anche per lei. Lo devo vivere due volte.   Leo è un adolescente che si divide tra gli amici – Niko in particolare, con cui condivide la passione per il calcio e la musica – e, proprio perché è costretto, la scuola, un impegno che affronta come fosse un supplizio. Sì, perché in fondo «le cose le fai se ci credi». E a quanto pare, nessun professore è mai riuscito a far credere a Leo…