Ecco perché ho apprezzato “La ragazza del treno” di Paula Hawkins

  Oggi, per caso, mentre ingannavo il tempo in attesa che il caffè uscisse dalla moka scorrendo amenamente la bacheca di Facebook, mi sono imbattuta in un post di un blog (non vi dico quale) che mi ha incuriosito. Ho cliccato sul link e sono andata a leggere l’articolo.  Il post – coraggioso, questo bisogna riconoscerlo a chi l’ha scritto – radunava una serie di titoli di libri definiti “deludenti”.  Tra questi, anche La ragazza del treno di Paula Hawkins. Le motivazioni della blogger erano le seguenti: Dilettantismo dell’autrice nella caratterizzazione…