“Con te fino alla fine del mondo” di Nicolas Barreau

Spesso si guarda una cosa cento, mille volte prima di vederla davvero

– Millecinque

Gli ingredienti di questo romanzo sembrano quelli di una favola. Ci sono una Principessa e un Duca, infatti. Ma anche un cane di nome Cezanne e, a fare da sfondo a una atipica storia d’amore, la romantica Parigi invece di un reame incantato.

La Principessa è una donna misteriosa, seriamente intenzionata a cambiare la vita al protagonista, Jean-Luc Champollion (sì, avete capito bene, proprio come l’archeologo della stele di Rosetta) – per gli amici, scherzosamente, Jean-Duc – un gallerista di successo, single molto sicuro di sé e amante delle donne, compagno inseparabile del suo dalmata. Per farlo, gli prospetta un’avventura che, a suo dire, farà di lui «l’uomo più felice di Parigi».

Il giovane, timido e riservato autore, Nicolas Barreau, ha uno stile fluido, immediato e senza pesantezze che sa farsi apprezzare. Con te fino alla fine del mondo è un romanzo semplice ma coinvolgente, senza banalità o prevedibilità, che riesce a tenere i lettori piacevolmente incollati alle sue pagine fino all’ultima anelando a capire, proprio come il protagonista: chi è la Principessa? Chi è questa donna che afferma, con rassegnato candore

«Voi mi vedete e non mi vedete.
Voi mi conoscete e non mi conoscete

e che sembra sapere così tante cose sul suo stregato interlocutore?

In un ardente e appassionato scambio di lettere che vi coinvolgerà completamente, il Duca Jean-Luc si getta all’inseguimento della sua misteriosa Principessa, arrivando a cercarla perfino alla fine del mondo. Riuscirà a trovarla?

con-te-fino-alla-fine-mondo         

     Titolo: Con te fino alla fine del mondo
     Autore: Nicolas Barreau
     Casa editrice: Feltrinelli (Universale Economica)
     Anno: 2012
     Formato di lettura: cartaceo
     Prezzo: 8,00 euro

 

 

 

Benedetta Mannelli

Laureata in Lettere e aspirante informatica, ha un unico grande amore: i libri. Editor e blogger, ama rifugiarsi altrove, in mondi di carta (o pixel) che sanno regalarle emozioni uniche. Che cerca di trasmettere con i suoi consigli di lettura. Per questo nel 2014 ha aperto Rifugiarsi altrove: per condividere una passione.

  • Iacopo

    Davvero bella questa avventura parigina

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers: