“L’amore in gioco” di Callie Wright

Anne ricordava ancora una delle frasi più tristi del libro. Perché i bambini continuavano a pensare che gli anni portassero saggezza? Lei aveva creduto che da adulta sarebbe riuscita a difendersi da tutto questo: armata della consapevolezza di quanto poteva accadere, avrebbe saputo evitarlo.

 

Finalmente un momento di calma, dopo il caos settimanale, da dedicare ai miei libri. E questa volta voglio consigliarvi un libro che si divora. Si tratta di L’amore in gioco di Callie Wright, reporter della rivista Vanity Fair, un romanzo che entra dentro le dinamiche affettive di una famiglia nella piccola città statunitense di Cooperstown.

Tutto ha inizio quando Joanie Cole, amata matriarca della famiglia Obermeyer, muore improvvisamente nel sonno. La sua inaspettata scomparsa sconvolge la vita di tutti. In particolare, dell’anziano marito Bob, che da lei dipendeva in tutto e che di lei non era mai riuscito a fare a meno in passato, nonostante le sue numerose infedeltà.

La figlia Anne, legatissima alla madre, si sente adesso in dovere di ospitarlo nella propria casa. Con il padre ha sempre avuto un rapporto difficile, riflesso di quello, ancora più difficile, della madre. Tutta colpa di un libro scabroso e scandaloso, scritto anni e anni prima, nelle pagine del quale tutti i segreti delle famiglie di Cooperstown di allora venivano svelati impietosamente. Anche quelli della famiglia di Bob?

In casa di Anne non si vive un clima sereno. Suo marito Hugh, direttore di una scuola materna, rientra sempre tardi dal lavoro e si comporta in modo strano. Da parte sua, Anne inizia a nutrire seri sospetti su di lui. Ma perché proprio a lei, che ha passato la vita a cercare di evitare di vivere i problemi avuti dai suoi genitori?
Perché a Hugh non basta, e non è mai bastato nonostante il loro grande amore, l’essere in due un piccolo mondo sufficiente a se stesso. E un incidente avvenuto a un bambino della sua scuola decreta, senza possibilità di scampo, una svolta nella sua vita con cui è costretto a fare i conti.

Anche i figli adolescenti di Anne e Hugh non sono esenti da problemi. Il bel diciottenne Teddy, prestante lanciatore della locale squadra di baseball, fatica a staccarsi dalla sua routine rassicurante. È popolare nella sua scuola, ha una bella ragazza che forse ama, è un bravissimo giocatore. Ma perché tutto questo deve finire? Tutti stanno pensando al college, ormai. Tranne lui. Solo l’idea lo terrorizza. Ha paura di non essere più niente una volta fuori dal suo mondo conosciuto, ma ha anche paura di rimanere indietro, mentre tutti i suoi compagni, la sua ragazza e il suo migliore amico voleranno entusiasti e vincenti verso il loro futuro. Sarà costretto a crescere all’improvviso quando, dopo una giornata di assenza da scuola, tornando verso Cooperstown insieme al suo amico, non vede qualcosa di inaspettato e sconvolgente…

La quindicenne Julia, invece, è bloccata in un triangolo amoroso con i suoi due migliori amici, Sam e Carl, anche se, se avesse la possibilità di farlo senza ferire inevitabilmente uno dei due, lei saprebbe chi di loro scegliere. I suoi problemi d’amore la travolgono senza che lei sappia quale rotta tenere: vorrebbe mantenere il fragile equilibro tra ciò che vorrebbe per se stessa e l’amicizia che la lega da sempre ai due. Peccato però che le due cose siano inconciliabili. Tra parole in codice, sigarette fumate di nascosto e partite di tennis mancate per non dispiacere né a Sam né a Carl, entrambi in squadra, alla fine anche Julia, come tutti i membri della sua famiglia, sarà costretta a fare i conti con le proprie – difficili – scelte e a capire che per essere felici, a un certo punto, è necessario lasciare che qualcosa nella vita cambi, anche se non si vorrebbe perché fa male.

 

amore-in-gioco

      Autrice: Callie Wright
      Titolo: L’amore in gioco
      Casa editrice: Bollati Boringhieri
      Anno: 2013
      Formato di lettura: cartaceo
      Prezzo: 17, 50 euro

 

 

 

Benedetta Mannelli

Laureata in Lettere e aspirante informatica, ha un unico grande amore: i libri. Editor e blogger, ama rifugiarsi altrove, in mondi di carta (o pixel) che sanno regalarle emozioni uniche. Che cerca di trasmettere con i suoi consigli di lettura. Per questo nel 2014 ha aperto Rifugiarsi altrove: per condividere una passione.

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers: